Buon 2016, cari utenti! L’anno appena terminato ha portato con sé dei cambiamenti drastici in questo gruppo, come scritto in un post di alcuni mesi fa; l’avvento sempre più deciso di portali di streaming legali, insieme ad altri motivi già enunciati, ha fatto calare la voglia di cimentarsi in nuove serie. Tuttavia, come scritto sulla pagina Facebook, si potrebbe pensare a qualche serie ongoing, salvo licenze, dell’imminentissima stagione invernale… vedremo 😀

Dovrei fare dei buoni propositi per questo 2016… ma non ne farò: ogni volta che mi metto a fare la lista di progetti (forse) futuri, succede qualcosa che mi porta a ritrattare quanto scritto. Quindi, per scaramanzia, non dirò nulla 😛 ci vediamo!


Ah, non è una serie Akuma, ed inizialmente avevo iniziato ad editare i sub italiani solo per conservarmela come copia personale, ma poi si è parlato con gli Owari e si è deciso di rilasciarla pubblicamente. Negli ultimi giorni, causa semi-malattia, ho accelerato i lavori e l’ho portata a termine: come scritto sul blog Owari, ecco a voi la mia personale serie dell’anno 2015…

 CROSS ANGE, in versione Bluray.

Potete trovare link e info sul blog Owari!

 

Questo articolo ha 10 commenti

  1. federico Rispondi

    spettacolo!!!!
    una serie che mi è piaciuta davvero tantissimo, molto sottovalutata secondo me…

  2. CLAP CLAP Rispondi

    ECCO QUESTA QUESTA non quella maltrattata a photokano che non era necessaria ,QUESTA è UNA BELLA SORPRESA.

  3. StafanoP Rispondi

    Grazie mille per il lavoro, amo moltissimo questa serie che reputo una delle migliori del 2015!
    Volevo chiedere se a parte le ovvie censure (fasci di luci o ombre) ci son altre differenze (tipo scene aggiunte o diverse) rispetto alla versione tv ?

  4. Kane Rispondi

    Buon anno!

    Visto che avete tradotto Total Eclipse, sarebbe splendido se vi dedicaste a Schwarzesmarken, di voi mi fido, di Crynchy un po’ meno. :p

  5. Dumah Rispondi

    Sono profondamente rattristato e deluso da questo anime.
    Tante promesse, tante aspettative e poi ti ritrovi il nulla, il vuoto, solo amara disperazione e la presa per i fondelli.

    Come si può, SantIddio, DISEGNARE LA TETTA SENZA CAPEZZOLO. E’ inutile, perde qualsiasi senso di esistere, il fanservice va a ramengo tra le imprecazioni del povero utente. Il capezzolo è l’identità della tetta, la sua stessa essenza. Cosa serve disegnare una sesta se manca il dettaglio più importante? Rimane solo un tratto di matita senza significato.
    E non basta più il bel culetto immortalato dal basso cavalcioni sul mezzo di combattimento, non basta il microtanga che non lascia alcun dubbio sull’acconciatura alla brasiliana della zona interessata, non bastano le scene saffiche di non due, ma ben tre ragazze sul lettone della Zia Jolanda, no… non esiste, non è più sopportabile una tale prevaricazione da parte degli studi di animazione. La mutanda di titanio resistente alle esplosioni termonucleari la condivido ma la tetta senza capezzolo è come il cielo senza il sole, il mare senza le onde, la pasta senza il sugo, il natale senza il panettone. Non può e non deve esistere.
    E’ ora di dire BASTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.