È giunto il momento di un post che fino a poco tempo fa non avrei mai pensato di scrivere.

Vengo subito al nocciolo: le serie ongoing mi hanno stancato. Mi spiego: non trovo più stimolante lavorare su serie che vengono trasmesse in simulcast, o, ANCORA PEGGIO, che vengono annunciate in simulcast a stagione già iniziata. Ora, per Ore Monogatari!! ho voluto provare una nuova esperienza (l’edit CR), ma di roba simile in futuro non ne farò (a meno di casi particolari alla Daimidaler, che su CR è censurato, e ad ogni modo non era ongoing). Ben diversi i casi di Monster Musume e Jitsu wa Watashi wa (quest’ultima la facevo in BFE), serie inizialmente senza simulcast e sulle quali mi era venuta voglia di lavorarci; dopo tre episodi, Crunchy annuncia MonMusu (e ammetto che se non fosse stata collaborazione l’avrei probabilmente droppata); dopo OTTO episodi, Yamato annuncia Jitsu wa, ma lì è meglio stendere un velo pietoso. Ci sarebbe anche Symphogear GX anch’essa annunciata da Crunchyroll al terzo episodio, ma lì il discorso è un altro e non posso farlo ora.

Tutto questo mi ha fatto un po’ passare la voglia di subbare in generale; su Facebook avevo scherzosamente postato le foto dei giochi che mi erano arrivati (Until Dawn e Metal Gear Solid V) per giustificare eventuali ritardi, ma la verità è che UD l’ho finito da un pezzo e MGS5 non lo tocco da giorni e giorni. La sola e unica verità è la mancanza di voglia. Ultimamente (leggasi: da luglio) mi pesa abbastanza aprire Aegisub, anche se dopo un po’ di lavorazione mi ci “abituo” e perciò alla fine termino la lavorazione di un determinato episodio, ma di sicuro non ho la stessa voglia o passione di un tempo.

Insomma, questo terno al lotto dei simulcast sulle nuove serie mi ha fatto prendere questa decisione: dalla prossima stagione, salvo ripensamenti (e conoscendomi non lo escludo XD), niente serie ongoing. Il mio intento al momento è finire le ongoing (Ore Monogatari e MonMusu) e concentrarmi sulle serie rimaste in sospeso (più un paio di vecchie inedite, ma a tempo debito) tipo Joshiraku o Shirokuma Cafe, ma anche Symphogear GX che non sarà più ongoing per ovvie ragioni. Ho ancora vecchi sogni nel cassetto (leggasi vecchie serie che vorrei fare), ma diamo tempo al tempo.

-Tadao

EDIT: Cry ha annunciato la chiusura di Fate-Subs, perciò la figura di “Mordor” cessa ufficialmente di esistere oggi. Dispiace parecchio, ma c’est la vie. Anticipo già la domanda “e Symphogear GX?” rispondendo che probabilmente verrà salvata dal senor Mister X, altrimenti costui verrà torturato brutalmente.

Giusto, e Owarimonogatari? Mi spiace, non verrà fatta, ma se in futuro vorremo farne i bluray, nulla ci vieta di cambiare idea.

Questo articolo ha 7 commenti

  1. JrDn Rispondi

    Era nell’aere, alla lunga ci si stanca e le passioni vanno scemando. Poi chi ve lo fa fare di rilasciare episodi dopo ore di lavoro, a gente che non sa nemmeno cos’è l’italiano? Uno si sbatte un sacco per gente che non merita, e non ci guadagna nemmeno un soldo.
    Meglio lasciare questo onere alle nuove “aziende” che stanno nascendo, almeno ci guadagnano qualche denaro.

  2. miro4991 Rispondi

    Comprendo le vostre scelte e grazie per tutte le serie che ci avete portato fino ad oggi.

  3. Takagi Rispondi

    Dispiace molto, purtroppo ci sono momenti in cui la passione viene a mancare e farlo controvoglia non è mai un bene.

    Spero che Owari verrà fatta ugualmente *_*

  4. Heart Rispondi

    Tutto questo affare del simulcast aveva questo tipo di conseguenza per forza quindi inutile esserne sorpresi.
    Grazie per tutto ciò che avete fatto.

  5. Karonte Rispondi

    Le cose belle sono sempre destinate a finire presto, mentre l’erba cattiva non morirà mai. Dall’arrivo di CR è iniziato il calvario dei fansub (solo di quelli italiani guardacaso, mentre gli stranieri se ne sono sempre strafottuti di tutto e tutti), ma sembrava che molti, dopo tutta la caciara su AnimeClick per cambiare regolamento, avessero trovato timidamente il coraggio di continuare. Tuttavia era solo un fuoco di paglia, che a poco a poco si va spegnendo, e morirà del tutto in breve tempo. Di questo passo, sarà già un miracolo se a Capodanno 2016 esisterà ancora qualche briciola di quello che chiamiano “fansub italiano”, ma magari non arrivano manco a Natale…

    Di questo dobbiamo ringraziare tutti i papponi ultramiliardari delle multinazionali, che, non contenti di arraffare denaro coi sub della loro lingua, hanno pensato bene di lucrare anche sulla nostra. Tanto per l’Italia è moda farsi mettere i piedi in testa dagli altri, quindi perché non farci fregare pure gli anime? Ma non sono da meno i nostri cari editori, che hanno deciso di darsi al fansub, trovando così il modo di lucrarci “legalmente”, con le solite scuse di supportare i produttori e cazzate varie. E al primo che dice che non è così lo meno! Se l’iniziativa fosse stata questa, allora avremmo già minimo 10 serie in bluray tra quelle uscite in simulcast dall’estate 2013 a oggi. Invece quante ne abbiamo? Una sola: Tokyo Ghoul. E “forse” la seconda serie, sempre che non ci lascino col solo doppiaggio online, e non mi stupisco più di nulla ormai. Il resto: Dynit che fa scadere i diritti, e si è data al recupero di serie vecchie rifatte in bluray, invece di tirare fuori la roba nuova; Yamato coi suoi doppiaggi annunciati secoli fa e mai terminati, e che si è data ai DVD della Gazzetta; e infine un nuovo editore (non ricordo chi fosse) che prova ad affacciarsi al mercato, tramite un sondaggio di titoli vintage su Animeclick, ma di cui si sono perse le tracce (ennesimo fuoco di paglia). E che non mi vengano a dire che non hanno soldi, altrimenti non si spiegherebbe l’acquisto di 5-6 simulcast a stagione, e ora ci sono pure i latecast.

    E come se non bastasse, continuano a spuntare accattoni da tutte le parti, come le new entry Viewster (l’unico che lavora bene, almeno questo glielo concedo) e il Vacca-anime dei francesi. Tra un mese sarà la volta di Netsquik che chiuderà definitivamente i giochi, probabilmente pure agli ormai morenti editori nostrani. Poi c’è Funimation che non ha ancora allungato i tentacoli, ma pensate che se ne starà con le mani in mano? E non è mica finita qui: arriveranno tanti altri forestieri golosoni, diamo tempo al tempo. Tutti ovviamente per un unico scopo: fotterci soldi con lo streaming, magari con le censure, figuriamoci se ci portano uno straccio di bluray.

    I sub sarebbero dovuti restare ai fansub, e gli editori si sarebbero dovuti occupare dell’home video come un tempo, ma quello di gola è un peccato contagioso. Ma a quanto pare, siamo arrivati all’epilogo del nostro amato mondo del fansub all’italiana, e non posso dare torto a chi sta decidendo di appendere gli stivali al chiodo, la situazione è pessima, poi ci sono gli impegni nella vita reale e tutto il resto. Speravo che almeno certi gruppi avessero resistito più a lungo, non mi aspettavo un finale così triste. Nutro questa passione da tanto tempo, seguo tanti gruppi da anni e ad alcuni mi ero affezionato, specie per l’ottima qualità. Ho anche speso un capitale in dvd e bluray, sempre per PASSIONE! Perdonate lo sfogo, ma veder finire tutto a p***ane per via di gente ingorda di denaro, che non sa manco cosa sia la passione, mi girano a mille! Saranno felici i forumelli con adfly e str***ate varie, adesso la scena è tutta loro…

    Grazie per quello che avete fatto finora, e tenete duro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.